Mercatini di Natale

Prodotti Biodegradabili

I Prodotti Biodegradabili

La sostanziale differenza tra un prodotto biodegradabile e uno non biodegradabile sta nel fatto che il primo riesce a essere decomposto dalla natura, mentre il secondo no, non potendo essere assorbito dal terreno e restando tale e quale per lungo tempo così da incentivare l'inquinamento ambientale.

Ecco spiegate le ragioni per le quali si sta cercando di portare alla luce nuovi prodotti biodegradabili. Essi ci circondano senza che noi ce ne accorgiamo: il commercio mette infatti a disposizione dell'acquirente forchette, coltelli, piatti, bicchieri, penne, pannolini, guanti e così via, anche usa e getta ma, fattore fondamentale, tutti biodegradabili.

Prendiamo come esempio i pannolini, adoperati più volte al giorno da tantissime famiglie. Se li sommassimo tutti il conto dei pannollini adoperati giornalmente sarebbe davvero alto, e, se non fossero facilmente decomponibili, l'insieme di tutti loro creerebbe un problema non irrilevante per l'ambiente. Per tale motivo si sono diffusi i pannolini biodegradabili che sono facilmente smaltibili venendo incontro all'equilibrio ecologico del pianeta.

Originali sono le penne biodegradabili, realizzabili con materiale tutto particolare, oppure le forchette monouso che sono interamente riciclabili e biodegradabili; si darà un tocco di originalità alla propria tavola (togliendo le solite posate in acciaio) contribuendo alla riduzione sostanziale di rifiuti quali posate e piatti.

Obiettivo comune è quello di sensibilizzare le persone a usufruire di materiali (come quelli appena elencati) in grado di decomporsi in natura grazie all'azione di particolari batteri, così da essere smaltiti con estrema facilità.